ARCHIVIO

Per i migranti 700 m2 in via Venti, dopo la Tv i genovesi si rivolgono al giudice

[caption id="attachment_214973" align="alignleft" width="834"] La protesta anche in Tv davanti alle telecamere della trasmissione Dalla Vostra Parte di Rete4[/caption]

GENOVA. 1 SET. Dalla Vostra Parte. Per i migranti 700 metri quadrati, che si stanno ristrutturando nella prestigiosa via Venti Settembre. Per anziani e bimbi di famiglie indigenti genovesi le periferie degradate e i caruggi, assediati dalla criminalità.

Comune e Prefettura fanno spallucce, la Regione si schiera contro la scelta definita "sciagurata". Dopo le proteste su Rete4, ora la speranza di residenti e commercianti genovesi per lo stop al folle progetto è riposta nelle mani del giudice.

L'avvocato dei condomini al civico 11, dove Comune e Prefettura vogliono fare un centro di accoglienza di lusso per circa 25 immigrati, l'altra mattina ha depositato una richiesta di interruzione immediata dei lavori, in base all'articolo 700 del codice civile, allegando la perizia di un ingegnere. L'udienza in tribunale è stata fissata per l'otto settembre.

A seguito dell'inizio della ristrutturazione del maxi alloggio, ci sarebbero state delle lesioni strutturali all'edificio condominiale e l'immediata sospensione dei lavori sarebbe necessaria per evitare pericoli, crolli strutturali o collassi generalizzati.