ARCHIVIO

Pensionato suicida, Ue attacca le banche

[caption id="attachment_182160" align="alignleft" width="300"] La Ue per voce di Jonathan Hill attacca le banche[/caption]

ROMA. 11 DIC. La procura di Civitavecchia ha aperto un fascicolo su Luigino D'Angelo, il 68enne suicida dopo aver perso i suoi risparmi nel fallimento della Banca dell'Etruria.

Il pm Alessandra D'Amore, secondo quanto si è appreso, procede contro ignoti per istigazione al suicidio.

Nel frattempo l’ Unione Europea attacca le banche italiane dopo la vicenda del suicidio del pensionato che aveva perso tutti i risparmi nel fallimento di Banca Etruria.

La Ue, per voce del suo commissario Ue ai servizi finanziari Jonathan Hill, sostiene che le banche “vendevano alla gente prodotti inadatti e questo ha avuto conseguenze personali per alcune persone in Italia”. Ed ancora: “E' il governo italiano a essere alla guida del salvataggio ed ha la responsabilità per questo”.

La Commissione Ue ai Servizi Finanziari: http://www.europarl.europa.eu/committees/it/econ/home.html