ARCHIVIO

Paura in spiaggia a Sestri levante: marocchini arrestati per lesioni e rapina

[caption id="attachment_214950" align="alignleft" width="486"] I carabinieri hanno arrestato due marocchini per lesioni e rapina[/caption]

GENOVA. 27 AGO. Ieri sera, nel corso di un servizio predisposto per il controllo del territorio, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Sestri e Casarza Ligure, hanno arrestato, in flagranza di reato, due extracomunitari (un marocchino e un tunisino), in italia senza fissa dimora, irregolari sul territorio nazionale, con precedenti di polizia, di 41 e 37 anni.

Gli immigrati sono ritenuti, in concorso tra loro, responsabili di lesioni, aggravate dall’uso di un coltello e di un collo di bottiglia, e di  rapina di uno zaino e del cellulare ai danni di altro marocchino 28enne, regolare, residente in Valle Sturla.

L'episodio è successo intorno alle 21  sulla spiaggia del Leudo di Sestri Levante, dove la vittima è stata aggredita davanti alla gente impaurita. Il marocchino regolare ha riportato ferite giudicate guaribili in 10 giorni dai sanitari del pronto soccorso dell’ospedale di Lavagna.

Non è tutto. I carabinieri, resisi conto della gravita’ del fatto e raccolta la prima descrizione, rintracciavano, in centro storico, a piedi, i due  aggressori, nonché altri tre stranieri probabilmente testimoni dei fatti e li portavano in caserma.

I successivi accertamenti consentivano di stabilire per tutti i fermati (i tre piu’ gli arrestati) lo status di irregolari sul territorio nazionale, per cui venivano denunciati per la violazione delle norme sull’immigrazione.