Home Cronaca Cronaca Genova

Paura a Voltri, inneggia ad Allah e mostra ordigno (finto): arrestato

3
CONDIVIDI
Arresto carabinieri

Ieri sera, in vico Limisso a Voltri, un nordafricano, oltre a molestare i passanti urlava inneggiando ad Allah e simulava il gesto di voler innescare un ordigno nascosto sotto la giacca.

Alcuni cittadini, impauriti, segnalavano quindi la situazione alle forze dell’ordine e nel giro di alcuni minuti intervenivano sul posto i Carabinieri della locale Stazione, che bloccavano l’islamico nonostante avesse opposto resistenza e tentato di fuggire.

Identificato in un 29enne, nato a Sciacca, in provincia di Agrigento, ma con genitori maghrebini, di fatto senza fissa dimora e gravato da pregiudizi di polizia, il presunto attentatore è stato perquisito e trovato in possesso di un “finto ordigno” realizzato con un tubo metallico vuoto e dei fili elettrici, nascosto sotto il giubbotto, nonché di una sbarra in metallo lunga cm. 40 centimetri ed una lama per sega.


Il musulmano è stato arrestato per “resistenza a pubblico ufficiale, procurato allarme e porto di armi e/o oggetti atti ad offendere” e rinchiuso a Marassi.

Il materiale è stato sequestrato.

 

3 COMMENTI

  1. Adesso è solo un pirla ma se un tutore dell’Ordine gli credeva e gli sparava diventava “ un martire barbaramente ucciso dalla Polizia”. Cortesemente ricordiamoceli questi accadimenti…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here