ARCHIVIO

Pastorino (RaS): Toti non è un bravo assessore al Bilancio

GENOVA. 10 GEN. "L’anno si apre con un’altra impugnazione: ancora una volta, un provvedimento firmato dalla giunta Toti finisce nel mirino del Governo nazionale. Questa volta si tratta dell’assestamento di bilancio 2016-2018; non un atto qualsiasi. E neppure qualsiasi è il motivo dell’impugnazione, poiché concerne l’aver inserito nel computo 3,5 milioni di crediti inesigibili. Fondi che, secondo il Governo, di fatto aumenterebbero il disavanzo del bilancio regionale".

Lo ha dichiarato oggi il consigliere regionale di Rete a Sinistra Gianni Pastorino, commentando l'impugnazione del governo Renziloni all'assestamento di bilancio regionale varato dalla giunta di centrodestra in cui il governatore Giovanni Toti ha mantenuto per sé anche la delega al Bilancio.

"La questione - ha aggiunto Pastorino - è tecnica solo in apparenza: tutti gli aspetti che riguardano il bilancio sono di estrema serietà e non vanno sottovalutati, perché influenzano direttamente le possibilità di programmazione della nostra regione. Insomma: col bilancio regionale è in gioco lo sviluppo della Liguria. Per questo, forse, sarebbe necessaria l’istituzione di una figura competente ad hoc: il vero assessore al bilancio che oggi manca alla giunta Toti. Naturalmente non si tratta di aggiungere un’altra poltrona, ma di ridefinire gli attuali incarichi in modo che la delega al bilancio non sia più assimilata alla figura del presidente della Regione».