ARCHIVIO

Papa Francesco nella cattedrale di San Lorenzo

GENOVA. 27 MAG. Papa Francesco dopo l’arrivo in aeroporto accolto dal cardinale Angelo Bagnasco, dal presidente della Regione Giovanni Toti e dal sindaco Marco Doria, si è diretto all'Ilva di Cornigliano per l'incontro con 3.500 lavoratori.

Il Papa è stato accolto da applausi e cori da stadio. Davanti agli operai ha detto: “È la prima volta che vengo a Genova, essere così vicino al porto mi ricorda da dove è uscito mio papà. Questo mi dà una grande emozione, grazie per la vostra accoglienza”.

Poi, ha aggiunto: “Gli imprenditori non sono degli speculatori. Sono diversi. L'obiettivo non è dare un reddito a tutti, ma dare un reddito da lavoro per tutti. Solo così tutti avranno dignità. Il lavoro è il centro di ogni patto sociale”.

Gli operai dell'Ilva hanno quindi donato il pastorale in acciaio a Papa Bergoglio.



Dopo l'incontro con gli operai dell'Ilva di Cornigliano, il corteo del Santo Padre si è spostato sull’autostrada, uscendo al casello di Genova Ovest ed andando in direzione centro città, verso la Cattedrale di San Lorenzo.

Papa Francesco è arrivato in Cattedrale dopo aver percorso sulla "Papamobile" il tratto compreso tra piazza Cavour a piazza San Lorenzo.

Ad aspettarlo 1670 seminaristi, sacerdoti, consacrati e consacrate, ma anche due imam.

Al termine dell'incontro con i religiosi, il Santo Padre uscirà ancora con la "Papamobile" per spostarsi fino a via Milano, dove verrà trasferito sull’auto blindata per salire al Santuario di N.S. della Guardia.

[caption id="attachment_248201" align="alignleft" width="728"] Via San Lorenzo blindata per Papa Francesco[/caption]