Home Senza categoria

Pallanuoto, Sinastra fa il punto sui giovani del Bogliasco

0
CONDIVIDI

C’è un settore nella pallanuoto bogliaschina che anno dopo anno continua a confermarsi come un’autentica fucina di giovani talenti. È il vivaio femminile, magistralmente guidato da un vero e proprio santone della pallanuoto in rosa qual è Mario Sinatra.

Terminata la fase regionale delle varie categorie e in attesa di confrontarsi con le maggiori realtà del resto d’Italia, il tecnico del Bogliasco fa il punto su questa prima parte di stagione: “Siamo solo a metà dell’opera – spiega Sinatra – ma per il momento il bilancio è positivo. Il primo obiettivo era quello di portare tutte le tre rappresentative giovanili alla fase nazionale e ci siamo riusciti. Ora proveremo ad andare oltre, cercando di qualificarci per le finali tricolori”.

Sinatra si sofferma poi su ogni singola squadra, analizzandone il percorso e le prospettive: “Con l’Under 15 siamo riuscite a vincere il titolo regionale, dimostrando di poter essere ancora in grado di difendere quello Scudetto conquistato un anno fa. Ripetersi, soprattutto con atlete così piccole, è molto difficile ma abbiamo tutte le carte in regola per puntare a una medaglia. Con l’Under 17 siamo arrivate seconde, perdendo una sola partita. Siamo comunque andate bene nel complesso e manteniamo fiducia per l’obiettivo di centrare la Final Eight per poi giocarcela con tutte le avversarie. Anche l’Under 19 è giunta seconda ma abbiamo schierato una formazione molto cambiata rispetto agli ultimi anni e con tante ragazze sotto leva. Abbiamo mostrato una buona crescita nel corso della stagione e ora ci affacciamo alla fase più delicata ed equlibrata consapevoli che troveremo un livello mediamente elevato. Infine voglio fare i miei compliementi a Rosa per l’ottimo lavoro svolto anche quest’anno con l’Under 13”.

Ad aiutare l’esperto allenatore con la formazione più giovane c’è infatti ormai da tre anni Rosa Rogondino, sua giocatrice della prima squadra e responsabile tecnica dell’Under 13 in rosa: “Innanzitutto – spiega Rosa – desidero ringraziare la società per l’opportunità che ancora una volta mi ha dato e Mario per i sempre preziosissimi consigli che mi dispensa. Anche quest’anno abbiamo lavorato bene e sono davvero soddisfatta di quanto fatto dalle mie ragazze. Abbiamo un gruppo quasi interamente composto da atlete sotto leva, dal momento che avevo a disposizione soltanto una 2005 mentre le altre erano tutte di uno o due anni più piccole. Inoltre la maggior parte di loro era alla prima esperienza