Home Sport Sport Genova

Pallanuoto, Rapallo e Bogliasco pronte per la Final six

0
CONDIVIDI
Pallanuoto

L’Ekipe Orizzonte insegue il ventesimo scudetto e il triplete nazionale, dopo Coppa Italia e FIN Cup, ma soprattutto vuole tornare sul podio più alto d’Italia dopo sette anni dall’ultimo successo. Il Plebiscito Padova gioca per il quarto consecutivo. Ma anche le outsider sono ben attrezzate: SIS Roma, Kally Milano, Bogliaco Bene e Rapallo non si sentono affatto battute in partenza e hanno già dimostrato di poter reggere il confronto con le big. Venerdì 11 maggio alla piscina Nannini di Firenze si apre la caccia al trentaquattresimo scudetto femminile di pallanuoto. Catania e Padova partono in pole position e aspettano in semfinale le vincenti dei quarti che vedono contrapposte Sis Roma-Bogliasco Bene e Kally Milano-Rapallo, in acqua alle 18.30 e alle 20.00 e in diretta su WP CHANNEL col commento di Ettore Miraglia e Francesco Postiglione.
Lo scorso anno vinsero le patavine allenate da Stefano Posterivo che batterono le catanesi di Martina Miceli 7-5. Quest’anno le “quote” si sono ribaltate con le siciliane, che il 12 novembre hanno vinto la FIN Cup e l’11 febbraio conquistato la terza Coppa Italia della loro storia (sempre in finale con la SIS Roma, 13-6 e 12-6), che hanno dominato la regular season forti di quindici successi e un pareggio (6-6 al Foro Italico con la SIS Roma alla quarta giornata) e l’acquisto in porta del “goalkeeper” americano Ashleigh Johnson, campionessa olimpica a Rio 2016 e totem delle rossoblu. Roberta Bianconi con 47 gol, Arianna Garibotti con 36 e Catharina Van der Sloot con 33 guidano il migliore attacco del campionato (al quale si unisce Marletta con 24), cui proverà a contrapporsi la difesa delle venete con l’ex azzurra, vice campionessa olimpica, Laura Teani tra i pali e l’attacco formato dal capitano del Setterosa Elisa Queirolo e la compagna di club e Nazionale Laura Barzon, migliore realizzatrice delle venete e quarta del ranking nazionale con 31 (insieme alla giallorossa romana Picozzi che in Nazionale ha ereditato la calottina numero 7 di Tania Di Mario, oggi direttore sportivo dell’Ekipe Orizzonte). Rammarico per l’infortunio alla fuoriclasse biancorossa Izabella Chiappini, lo scorso anno top scorer del campionato, ormai ferma ai box da inizio campionato e alle prese con i noti problemi alla spalla. La finale del 13 maggio alle 18 sarà trasmessa in diretta su Rai Sport con telecronaca di Dario Di Gennaro e il commento tecnico di Francesco Postiglione.
Giudice Arbitro della final six Tedeschi. Arbitri designati: Savarese, Ercoli, Collantoni, Calabrò, Ricciotti, Guarracino e Carmignani.

FINAL SIX – Firenze 11-13 maggio

venerdì 11 maggio
18:30 Sis Roma-Bogliasco Bene WP CHANNEL
20:00 Kally Milano-Rapallo WP CHANNEL

sabato 12 maggio
17:00 finale 5/6 posto WP CHANNEL
18:30 L’Ekipe Orizzonte – (Kally Milano/Rapallo) semifinale WP CHANNEL
20:00 Plebiscito Padova – (Sis Roma/Bogliasco Bene) semifinale WP CHANNEL

domenica 13 maggio
15:00 esibizione Waterpolo Ability
16:30 finale 3/4 posto WP CHANNEL
18:00 finale 1/2 posto RAISPORT

ALBO D’ORO
1985 Volturno
1986 Volturno
1987 Volturno
1988 Volturno
1989 Volturno
1990 Volturno
1991 Volturno
1992 Orizzonte Catania
1993 Orizzonte Catania
1994 Orizzonte Catania
1995 Orizzonte Catania
1996 Orizzonte Catania
1997 Orizzonte Catania
1998 Orizzonte Catania
1999 Orizzonte Catania
2000 Orizzonte Catania
2001 Orizzonte Catania
2002 Orizzonte Catania
2003 Orizzonte Catania
2004 Orizzonte Catania
2005 Orizzonte Catania
2006 Orizzonte Catania
2007 Fiorentina WP
2008 Orizzonte Catania
2009 Orizzonte Catania
2010 Orizzonte Catania
2011 Orizzonte Catania
2012 Pro Recco
2013 Rapallo Pallanuoto
2014 Mediterranea Imperia
2015 Plebiscito Padova
2016 Plebiscito Padova
2017 Plebiscito Padova