Home Sport Sport Genova

Pallanuoto, A2M Nord: risultati ultimo turno

0
CONDIVIDI

Ultimo turno del 24esimo campionato di serie A2 maschile. Seguono risultati, tabellini e commenti.

22^ giornata – sabato 26 maggio

Girone Nord

VELA NUOTO ANCONA-GENOVA QUINTO B&B ASSICURAZIONI 5-6
AnconaGenova26 05
VELA NUOTO ANCONA: Bartolucci Donati, Casieri 1, Pugnaloni, Pantaloni, Baldinelli, Ciattaglia 2, Simo, Breccia, Barillari 1, Bartolucci 1, Sabatini, Pieroni, Alessandrelli. All. Pace.
GENOVA QUINTO B&B ASSICURAZIONI: Pellegrini, Percoco, Villa, Mugnaini 3 (1 rig.), Brambilla Di Civesio, Bianchi, Gavazzi, Palmieri 1, Boero, Bittarello 1, Gitto 1, Villa, Calabresi. All. Luccianti.
Arbitri: Boccia e Lombardo.
Note: parziali 0-1, 2-3, 2-1, 1-1. Usciti per limite di falli Brambilla (G) e Boero (G) nel terzo tempo. Espulso Luccianti (tecnico G) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Vela Nuoto Ancona 3/11, Genova Quinto B&B Assicurazioni 2/5 + un rigore. Spettatori 100 circa.
Cronaca. En plein per la Genova Quinto B&B Assicurazioni che conclude il campionato con un percorso netto di ventidue vittorie in altrettante partite. Nell’utlima supera in trasferta la Vela Nuoto Ancona, settima in classifica. Gli ospiti si portano avanti fino al 4-2 al cambio di campo; nel terzo tempo i padroni di casa pareggiano grazie ad un break di 2-0 firmato da Ciattaglia e Bartolucci, ma proprio sul finire della frazione Gitto realizza il 5-4. Nell’ultimo periodo Palmieri porta a due le lunghezze di distanza, Ciattaglia accorcia di nuovo ma non basta, vincono ancora i liguri allenati da Pace.

SPAZIO RN CAMOGLI 1914-RN SORI 7-8
Camogli 2
SPAZIO RN CAMOGLI 1914: Celli, Beggiato, Iaci, Antonucci, Molfino, Spigno 1, Guenna 1, Solari 1, Cocchiere 2, Gatti 1, Molinelli, Bisso 1, Barattini. All. Magalotti
RN SORI: Agostini, Elefante, Rezzano 2, Megna 1, Viacava 1, Stagno, Digiesi 1, Benvenuto, Penco, Imnaishvili 3, Froda’, Federici, Benvenuto. All. Cipollina
Arbitri: Barletta e Rotondano
Note: parziali 1-1, 3-2, 3-1, 0-4. Espulso per proteste Penco (S) nel terzo tempo. Uscito per limite di falli Elefante (S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Spazio RN Camogli 1914 3/12, RN Sori 1/7. Spettatori 150 circa.
Cronaca. La Rari Nantes Sori, costretta a vincere, ottiene un prezioso successo e conferma la permanenza in A2 anche per la prossima stagione. Ininfluente sconfitta della Spazio RN Camogli 1914 che chiude il campionato in sesta posizione. Primo tempo di studio: alla rete iniziale di Spigno risponde Imnaishvili. Nella seconda frazione la partita si arricchisce di emozioni con i padroni di casa che si portano sul 3-1, ma Megna e Imnaishvili pareggiano i conti (3-3). Cocchiere con una doppietta riporta i suoi in vantaggio all’inizio del terzo periodo (5-3). La formazione di Magalotti tenta l’allungo con Gatti e Bisso avanzando fino al 7-4. Con una grande rimonta negli ultimi otto minuti gli ospiti ribaltano lo svantaggio mettendo a referto quattro gol consecutivi, due di Rezzano ed uno a testa di Domenico e Imnaishvili.

PRESIDENT BOLOGNA-PROMOGEST 11-5
bologna promogest
PRESIDENT BOLOGNA: Mugelli, Martelli, Sallioni, Baldinelli 2, Moscardino 5, De Simon 1 (1 rig.), Musolesi, Belfiori, Pasotti 1, Pozzi 1, Cocchi 1, Tonkovic, Marciano. All. Risso.
PROMOGEST: Pellerano, Matta, Maresca 1, Contini 1, Curgiolu 2, Lai, Pagliara 1, Minopoli, Pintor, Ruggeri, Cavalli, Deidda, Macis. All. Pettinau.
Arbitri: Pagani Lambri e Valdettaro.
Note: parziali 4-2, 1-1, 3-1, 3-1. Usciti per limite di falli Pozzi (B) nel terzo tempo e Matta (P) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: President Bologna 4/9 + un rigore; Promogest 2/11 + un rigore. Mugelli (B) para un rigore a Cavalli (P) nel terzo tempo. Spettatori 150 circa.
Cronaca. La President Bologna si conferma al secondo posto superando 11-5 la Promogest, già matematicamente retrocessa. Inizio di partita equilibrato: le squadre si equivalgono fino al 2-2. Baldinelli e Cocchi allungano per i padroni di casa segnando il 4-2 di fine primo tempo. In apertura del secondo Maresca segna il meno uno, ma le marcature in sequenza di Pozzi, Moscardino e Pasotti portano la squadra di casa sul 7-3. Si avanza punto a punto con Contini e Moscardino (8-4 a fine terzo tempo) e Corgiolu firma la quinta e ultima rete per la formazione di Pettinau. La doppietta di Moscardino e la rete di De Simon fissano il risultato.

LAVAGNA 90 DIMEGLIO-CS PLEBISCITO PD 6-4
lavagna padova
LAVAGNA 90 DIMEGLIO: Gabutti, Bassani, Luce, M. Pedroni, L. Pedroni 3, Loomis 1, Magistrini, Pagliuso, F. Cotella, G. Cotella 1, Menicocci 1, Parisi, Casazza. All. Martini.
CS PLEBISCITO PD: Destro, Segala, Callegari, Cecconi, Savio 2 (1 rig.), Barbato, Gottardo, Robusto, Zanovello, Jovanovic 1, Rolla 1, Spessato, Tomasella. All. Fasano.
Arbitri: Braghini e Nicolai.
Note: parziali 2-1, 0-1, 0-1, 4-1. Usciti per limite di falli Cecconi (P) nel terzo tempo, Menicocci (L) e Cotella Francesco (L) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Lavagna 90 Dimeglio 2/9; CS Plebiscito PD 1/11 + un rigore. Spettatori 200 circa.
Cronaca. La Plebiscito Padova raggiunge i play off promozione nonostante la sconfitta nell’ultima giornata contro la Lavagna 90 Dimeglio e il sorpasso in classifica della Crocera. Subito avanti i padroni di casa che si portano sul doppio vantaggio con Menicocci e Loomis; le tre reti in sequenza di Jovanovic, Savio e Rolla tra la fine del primo quarto e l’inizio del terzo ribaltano il risultato in favore dei veneti. In ultima frazione di gioco i liguri con un break di 4-1 (tripletta di Luca Pedroni e G. Cotella) riprendono la conduzione della gara e fissano il risultato finale sul 6-4. La Lavagna 90 Dimeglio festeggia con una bella vittoria la permanenza in A2.

COMO NUOTO-RN ARENZANO 9-3
como arenzano ok
COMO NUOTO: Garancini, Foti 1, De Simone 1, Susak 1, Busilacchi 2, Cantaluppi 1, Lava 1, Cassano 1, Beretta, Pellegatta 1, Bulgheroni, Fusi, Ferrero. All. Venturelli.
RN ARENZANO: Damonte, Masio, Messina, Bruzzone 1, Colombo, Robello 2, Piccardo, Lottero, Cassullo, Rasore, Piccardo. All. De Grado.
Arbitri: Rovandi e Taccini.
Note: parziali 2-0, 2-2, 3-0, 2-1. Rn Arenzano con 11 giocatori a referto. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Como 2/5, Arenzano 1/8. Spettatori: 100.
Cronaca. Partita a senso unico, il Como già salvo travolge 9-3 la Rari Nantes Arenzano, già certa, invece, di doversi giocare la permanenza in A2 nei play out.I padroni di casa aprono l’incontro con le reti di Foti e Busilacchi, poi Robello (Arenzano) a inizio secondo tempo mette a segno la doppietta che riporta in equilibrio il punteggio. Nei successivi 15 minuti, fino al quarto minuto dell’ultimo parziale, è un assolo dei lombardi, che segnano sei gol e ipotecano la vittoria finale. Negli ultimi minuti di gara brilla comunque il sigillo di Bruzzone (Arenzano), che però non può nulla ai fini del risultato. A firma della vittoria del Como, invece, il gol di Susak a un minuto e mezzo dalla sirena.

CROCERA STADIUM-CHIAVARI NUOTO 11-6
crocera chiavari ok
CROCERA STADIUM: Davite, Pedrini 2, Giordano 1, Chirico 2, Congiu, Figini 1, Ferrari, Damonte 1, Fulcheris 1, Dellepiane, Bavassano 1, Manzone 1, Fulcheris 1. All. Campanini.
CHIAVARI NUOTO: Cavo, Vaccarezza, Pineider 1, Prian 2, Oliva, Barrile, Tabbiani 2, Bussone, Raineri, Croce, Cambiaso, Ottazzi 1, Pagliuchi. All. Burlando.
Arbitri: Filippini e Savarese.
Note: parziali 3-1, 3-1, 3-2, 2-2. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Crocera 4/7, Chiavari 3/4. Spettatori: 80 circa. Espulso per proteste Pineider (Chiavari) nel terzo tempo.
Cronaca. Sale al terzo posto la Crocera Stadium, approfittando della sconfitta della Plebiscito Padova e vincendo 11-6 in casa contro il Chiavari Nuoto, che sarà costretto a giocarsi la salvezza nei play out. I primi tre parziali vinti (3-1, 3-1, 3-2), nove giocatori a segno e poche occasioni concesse agli avversari, che solo dal terzo tempo riescono a rispondere colpo su colpo ai padroni di casa, sfruttando quasi tutte le superiorità. Ultimo quarto chiuso in parità: Crocera cala il ritmo e ne approfittano Tabbiani e Prian (Chiavari) ma è troppo tardi per riuscire a ricucire lo svantaggio.