ARCHIVIO

Padre coraggio fa arrestare figlio tossico per estorsione

GENOVA. 20 GEN. Un tossicodipendente ha preso il furgone usato per lavoro dal padre, titolare di una ditta edile. Per restituirglielo ha poi preteso mille euro per rifornirsi di droga, ma il genitore non ha voluto sottostare all'ultimo ricatto del figlio e lo ha denunciato ai carabinieri, che lo hanno arrestato per tentata estorsione.

La triste vicenda è accaduta oggi pomeriggio a Rivarolo, dove i carabinieri della locale stazione sono intervenuti a difesa del genitore lavoratore e ricattato da tempo. I militari hanno anche recuperato il furgone e lo hanno restituito al padre coraggio.