ARCHIVIO

OPERAZIONE DIGOS A SAMPIERDARENA: PRODUCEVANO DOCUMENTI FALSI. ARRESTATI

Le indagini sono scaturite in seguito a segnalazioni secondo le quali le persone indagate producevano documentazione falsa attestante un contratto di lavoro a favore di immigrati dietro il pagamento di una somma oscillante fra 1500/3000 euro  a persona, alla quale si aggiungeva la somma relativa ai contributi, peraltro non versati, che si aggiravano intorno ai 1500 euro.


Al di là degli elementi raccolti che hanno consentito l’emissione del decreto, nel corso delle operazioni di perquisizione è stato sequestrato copioso materiale documentale ed informatico (buste paga in bianco, contratti di lavoro, assegni bancari, copie di documenti necessari per il rilasciorinnovo del permesso di soggiorno ecc…) tuttora al vaglio di questa Digos, che da una prima valutazione costituisce fonte di prova in ordine alla violazione di cui all’art. 5 del D.L. 286/98 e 476 c.p.