Home Cronaca Cronaca Genova

Omicidio Di Maria, ascoltati poliziotti e amici di N’Diaye

0
CONDIVIDI
Omicidio Di Maria, ascoltati poliziotti e amici di Marco Mor N’Diaye

Nuova udienza oggi in Corte d’Assise a Genova per l’omicidio di Davide Di Maria, avvenuto in circostanze poco chiare il 17 settembre 2016 a San Giacomo di Molassana.

Dopo l’udienza dello scorso 17 novembre, dove sono stati ascoltati alcuni testimoni residenti vicino alla casa in cui è avvenuto il delitto, stamane è stata la volta degli agenti della polizia intervenuti per primi, degli investigatori arrivati sul luogo successivamente e di due testimoni amici di Marco Mor N’Diaye.

Uno dei due amici ha raccontato di avere comprato le fascette su ordine dello stesso N’Diaye che gli aveva anche detto di accompagnare i due Morso nella casa.


Presenti in aula tutti gli imputati, tranne il Christian Beron Tovar.

Al momento, Guido Morso risulta l’unico imputato con l’accusa omicidio volontario. Vincenzo Morso, Marco Mor N’Diaye e Christian Beron Tovar sono accusati di rissa aggravata dalla morte di “Davidino”.

Secondo gli investigatori, il delitto sarebbe maturato per un debito di droga.

La situazione, tuttavia, appare ancora poco chiara perché gli imputati si sono accusati a vicenda. Per questo non è escluso che il pm possa chiedere una sorta di confronto all’americana tra di loro.

Inoltre, sarebbe spuntato fuori il contenuto di un’intercettazione in cui si sarebbe parlato del coltello che avrebbe ucciso “Davidino”. Una circostanza sulla quale occorre fare ancora luce.

Le prossime udienze sono state fissate dai giudici per martedì 12 e 19 dicembre.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here