ARCHIVIO

Nuovo caso di meningite a Genova: grave 67enne di Rivarolo. Tassista migliora

GENOVA. 13 MAG. Dopo l'allarme meningite a Chiavri, La Spezia e Genova, con il tassista del capoluogo ligure ricoverato in coma farmacologico al Galliera, ieri si è registrato un altro caso di meningite.

Vittima questa volta un uomo di 67 anni che vive con la moglie a Rivarolo. Il pensionato è stato ricoverato in rianimazione all'ospedale Galliera. Risulta affetto da meningite batterica ed è stato sottoposto al trattamento con antibiotici.

Lo ha comunicato stamane la direzione dell'ospedale, spiegando che è ancora in corso la tipizzazione batteriologica, ma che con ogni probabilità si tratta di pneumococco e non di meningococco.

L'altro paziente colpito da meningite è ancora intubato e sedato, ma le sue condizioni appaiono migliorare. L'intenzione dei medici è quella di svegliarlo dal coma farmacologico nel corso della giornata.

Al momento, tuttavia, sia il pensionato che il tassista rimangono in prognosi riservata.

Nel pomeriggio di ieri una chiamata al 112 ha fatto intervenire un’ambulanza.

Per quanto riguarda l'ultimo caso, la moglie del 67enne di Rivarolo e l'equipaggio dell'ambulanza sono stati immediatamente sottoposti alla necessaria profilassi. I primi sintomi delpaziente sono stati gli stessi di quelli accusati dal tassista: febbre alta, nausea, un fortissimo mal di testa.