Home Politica Politica Genova

Nuovo campo nomadi, Romeo: Tursi pagherà bollette illuminazione parti comuni

0
CONDIVIDI
Polizia, Guardia di Finanza e Carabinieri: controlli al campo nomadi di Bolzaneto

Bollette della luce pagate dal Comune di Genova ai nomadi del campo di Bolzaneto, che sarà spostato dall’attuale sede di via N.S. della Guardia di Bolzaneto nella zona dell’autorimessa Amt/Atp (non lontano dalla caserma del reparto Mobile della Polizia). Il trasferimento è previsto la prossima primavera per lasciare spazio al cantiere della Gronda.

Come si ricorderà, negli anni scorsi, durante l’amministrazione dell’ex sindaco Doria, era scoppiato uno scandalo con proteste di molti genovesi perché era emerso che le utenze di acqua, luce e rifiuti dei nomadi erano a carico di Tursi.

Tra l’altro, nel 2017 gli investigatori di Carabinieri e Guardia di Finanza avevano avviato un’indagine, che aveva coinvolto alcune famiglie sinti di Bolzaneto e Asti, poi sequestrando beni per 9 milioni di euro.

Sequestro da 9 milioni ai nomadi, intercettazione: “rubiamo ogni giorno”

Contro questa situazione si erano schierati esponenti di destra e sinistra, come l’ex assessore Gianni Crivello. Il Comune aveva quindi deciso di intervenire per risolvere “l’ingiustizia” promettendo, in sostanza, che le bollette sarebbero state pagate dai consumatori ossia i nomadi.

Tuttavia, martedì scorso il presidente del V Municipio Val Polcevera Federico Romeo (Pd) ha risposto a un’interrogazione del consigliere del gruppo misto Massimo Piantini.

Secondo quanto risulta dall’atto ufficiale del presidente Romeo, il Comune di Genova continuerà a pagare le bollette dell’illuminazione per le parti comuni del nuovo campo nomadi.

Sono invece previste colonnine individuali per le utenze di acqua e corrente elettrica, che saranno a carico di quelli che sono stati indicati come “residenti” del campo nomadi.

Nel documento il presidente Romeo non menziona le bollette del servizio rifiuti, ma precisa che il progetto e la costruzione di quello che viene indicato come “nuovo campo di sosta” è a totale carico di Autostrade.

Non si sa ancora chi pagherà Amiu e come verranno effettuati i controlli, che negli anni scorsi talvolta erano stati effettuati solo grazie all’intervento delle Forze dell’ordine.

Aggiornamento.

Giovedì 22 il caso è stato discusso anche in Consiglio comunale. Ecco la replica della capogruppo comunale Lorella Fontana (Lega) al presidente del V Municipio Federico Romeo.

Bollette luce pagate da Tursi per campo nomadi di Bolzaneto, Fontana: utenze dismesse