ARCHIVIO

NUOVI PARTICOLARI SULL'INCHIESTA DELLA CENTRALE DI VADO

SAVONA. 20 GIU. Emergono nuovi particolari nell'inchiesta della centrale di Vado Ligure di Tirreno Power.
Sembra sia circolato un fiume di soldi per adeguarla ai limiti sull'inquinamento e che in realtà sono rimasti nelle tasche della società, ma anche pressioni ed atti falsi per aprire la centrale Tirreno Power.
E' quanto emerge dall'inchiesta sulla centrale di Vado per la quale, secondo i pm, i politici “in spregio alle norme a tutela della salute e dell'ambiente” avrebbero generato “un ingiusto vantaggio patrimoniale a Tirreno Power”.