ARCHIVIO

Napoli-Samp, Giampaolo "Restiamo concentrati"

GENOVA 7 GEN. Non ripetere gli errori dello “Juventus Stadium”. Questo è il monito di Marco Giampaolo nella prima conferenza del 2017: «Affrontiamo una delle squadre migliori del campionato dal punto di vista offensivo. Questa partita ci insegnerà moltissimo e ci potrà fare capire a che punto siamo. Il nostro obiettivo? Quello di stare in partita fino al 95?. L’ambizione è quella di fare risultato».

Attenzione. Avvertenze del caso: occhio alla partenza. «Se non scendiamo col piglio giusto ci fanno tre gol in dieci minuti e finisce dopo venti minuti – sentenzia il mister -, bisogna avere l’attenzione che questo tipo di partita richiede». Capitolo infermeria. «Sul piano medico siamo tutti recuperati – svela ai media -. Come stiamo sul piano atletico lo vedremo domani sera. Abbiamo ripreso in orari e giorni diversi, visti anche i tanti rientri da parte dei sudamericani».

Inserimento. Intanto a Bogliasco c’è un nuovo volto. «Bereszynski? È un polacco, un soldato affidabile e un grande lavoratore. Ho avuto poco tempo per vederlo, ma è giocatore. Se scenderà in campo fin da subito? Ci vuole qualche tempo per capire come giocare sulla linea, perché l’inserimento non è individuale. Ma di reparto»

Idee. Compagni di banco a Coverciano, domani avversari. Ci sarà una sfida nella sfida al “San Paolo”: quella tra le due panchine. «Sarri è tra i migliori allenatori di Europa, la sua squadra ha conoscenze importantissime. Ci si diverte a vedere giocare il Napoli, ha mille risorse. Se ho preparato qualcosa di speciale per lui? No, anche se abbiamo studiato bene la partita. Io penso che alla fine la differenza la facciano i calciatori. Noi siamo portatori di idee».