ARCHIVIO

Musulmani europei: telecamere e registrazioni audio nelle moschee

[caption id="attachment_135842" align="alignleft" width="496"] Un Centro islamico di preghiera in Liguria[/caption]

GENOVA. 4 AGO. Se Fratelli d'Italia a Genova ha chiesto di chiudere tutti i luoghi di culto, dopo l'indagine dell'Antiterrorismo e della Digos, i musulmani in città oggi replicano lanciando l'idea di installare telecamere nelle varie mini moschee. L'iniziativa è di Alfredo Maiolese, presidente della Lega musulmani europei.

Le telecamere dotate di sistema audio e video, dovrebbero essere poi collegate con la centrale delle forze dell'ordine. In riferimento ai tre imam indagati dalla procura distrettuale genovese, tuttavia, Maiolese ha ricordato che sussiste la presunzione d'innocenza.

Inoltre, ha spiegato che i musulmani devono predicare la pace ed essere uniti per contrastare chi predica l'odio contro i non musulmani.