ARCHIVIO

Muri caruggi puliti da residenti: imbrattati di nuovo da figli di papà centri sociali

GENOVA. 21 MAG. Centro storico di Genova. Via del Colle a Sarzano. Alcuni residenti, tra i quali un uomo di 84 anni, poco più di una settimana fa aveva ripulito - a loro spese - vari muri nel cuore della "vecchia" Genova, imbrattati dai soliti nullafacenti, figli di papà dei centri sociali, che imperterriti sono lasciati liberi di degradare ogni angolo della città.

Poche sere fa ecco il risultato: un nuovo imbrattamento su un muro appena ripulito. La segnalazione stavolta ci è arrivata dalla candidata consigliera comunale Lorella Fontana (responsabile Enti locali Lega Nord Liguria).

"La mancanza di rispetto e di senso civico - spiega Fontana - sta pesantemente popolando le nuove generazioni dietro un'assenza totale di buona educazione che, a mio avviso, è venuta meno anche nelle famiglie.
Se, oltre a ciò, vogliamo aggiungere una politica distratta e qualunquista di un'amministrazione comunale che dietro a continui slogan del "faremo", "stiamo pensando", "programmeremo" è stata totalmente assente sul piano dell'azione, il problema diventa di per sé gravissimo.
Occorre un cambiamento di rotta per la lotta al degrado, norme chiare e la loro applicazione con la previsione di ammende severe. Perché il rispetto di ciò che è pubblico deve tornare ad essere un punto di forza nella società genovese".