ARCHIVIO

Muore proprietario di bestiame a Stella, interviene allevatore

SAVONA. 7 LUG. La situazione critica in cui versano i 170 animali, tra capre, maiali, bovini e cani dell’agriturismo Codara di Stella, dopo la morte del proprietario, ha suscitato le preoccupazioni della Protezione Animali savonese:

I volontari hanno così cercato, tra le loro conoscenze, qualche pastore o allevatore che volesse intervenire in modo professionale e qualificato nell’alleviare le sofferenze del bestiame.

E l’hanno trovata in S.P., che esercita la pastorizia e produce ottimo formaggio in un comune vicino e che si è subito attivata. Ieri si è recata presso l’azienda con fieno per gli erbivori, cibo per i maiali e crocchette per i cani. Ma non solo, forte delle sue capacità professionali, non ha esitato a mungere le 125 capre, che avevano le mammelle gonfie di latte; ed Enpa la ringrazia vivamente per il suo intervento concreto ed efficace.

Quelli d’allevamento e da carne sono gli animali più trascurati e meno amati dall’opinione pubblica, anche se hanno sensibilità ed intelligenza a volte superiore a quella del cane o del gatto di casa.

Le campagne in loro difesa che puntualmente l’Enpa e le altre associazioni animaliste conducono non trovano spesso grande sostegno o risonanza. (nella foto di repertorio, alcune capre da latte)