Home Politica Politica Genova

Multedo, perché 30 bimbi no e 12 migranti sì? Campanella (FdI): business Curia e loro amici

40
CONDIVIDI
Multedo, l'arrivo dei migranti nell'ex asilo Govone

“Perché 30 bambini del quartiere no e 12 migranti sì?”.

Lo aveva chiesto un papà di Multedo l’altra sera durante l’assemblea pubblica con il sindaco Marco Bucci, che ha risposto spiegando che l’ex asilo Govone di via delle Ripe, dove ieri, nonostante le proteste dei pacifici residenti, sono arrivati a sorpresa i primi 12 migranti, è una struttura privata e quindi il Comune non può farci nulla.

Ora sull’intelligente e giusta osservazione di mamme e papà di Multedo, è tornato il capogruppo comunale di Fratelli d’Italia Alberto Campanella.


“I bambini a Multedo ci sarebbero – ha spiegato Campanella – ma non sono accettati per mera speculaione. Ecco la verità riferita dai cittadini a discapito delle balle dette dalle onlus e cooperative rosse e dai loro amici di merende”.

Ogni riferimento ai violenti della Fiom, ora alleata con i preti, centri sociali ed estremisti buonisti pro migranti “è ovviamente casuale”.

 

40 COMMENTI

  1. Multedo è la dimostrazione di come TUTTI (abitanti di Multedo esclusi naturalmente ) cerchino di sfruttare l’occasione per interessi o per facili consensi Fortunatamente mi sembra che la gente NN si lascia abbindolare da queste merde e abbia capito che è sola a combattere

  2. Tutti uguali questi politici … Fanno sempre il contrario di quello che dicono in campagna elettorale …
    Salvini era rivoluzionario prima che gli bloccasero i conti .., appena a dato la fiducia al governo .. La magistratura ha fatto un passo indietro .. Come mai questi comportamenti ?????

  3. Non è certo una novità che i compagni e la curia si arricchiscono con la scusa dell’accoglienza. Ecco perché si dovrebbero processare per alto tradimento. Perché per il vile denaro stanno facendo invadere il paese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here