Home Cronaca Cronaca La Spezia

Movida La Spezia, stop vendita alcol alle 21 ma market etnici se ne infischiano: sanzionati

0
CONDIVIDI
Allarme abuso di alcol tra i giovani (foto di repertorio)

Mini market etnici senza regole e tolleranza zero contro la vendita abusiva di alcolici. Trecento euro di sanzione ciascuno (importo ridotto rispetto al massimo di 500 euro) con segnalazione all’ufficio comunale Commercio della Spezia, che ora potrà anche assumere eventuali provvedimenti per la sospensione della licenza a due mini market etnici del Centro storico gestiti da immigrati asiatici.

Le prime sanzioni relative all’ordinanza contro il degrado e la mala movida, firmata nei giorni scorsi dal sindaco Pierluigi Peracchini, che prevede lo stop alla vendita di alcol dopo le 21, sono state comminate venerdì sera agli esercenti stranieri dagli agenti della polizia municipale spezzina, coordinata dal comandante Alberto Pagliai e dall’assessore alla Sicurezza Gian Marco Medusei (Lega).

Gli agenti hanno anche fermato e controllato un giovane richiedente asilo nigeriano che era appena uscito da uno dei negozi etnici con un borsone pieno di bottiglie di birra e alcolici.

Le operazioni di controllo sulla vendita illegale di alcol ai giovani continueranno anche nei prossimi giorni, in particolare durante le ore notturne della movida nel Centro storico spezzino.