ARCHIVIO

Moglie genovese picchiata e violentata da marito ecuadoriano

GENOVA. 3 GEN. E' finito l'incubo per una moglie genovese 42enne, picchiata e violentata dal marito ecuadoriano 39enne per sette anni. Dopo che ieri sera è stata malmenata un'altra volta, ha denunciato in lacrime di avere subito botte, violenze sessuali e minacce per tutto questo tempo, ma di essere stata in silenzio un po' per la paura, un po' per il bene delle sue bimbe.

I maltrattamenti sono avvenuti anche di fronte alle figlie minorenni, che alla polizia hanno confermato di avere visto la madre scaraventata a terra dal papà ubriaco e presa a botte senza alcun motivo molto più di una volta.

Il 39enne originario dell'Ecuador, il quale aveva ottenuto il passaporto italiano, ieri sera è stato quindi arrestato dagli agenti di una volante con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale, dopo l'ennesimo violento alterco per questioni di gelosia. La moglie è riuscita a scappare con le bimbe rifugiandosi dalla vicina, che ha avvisato il 113 della polizia, tempestivamente intervenuta.