ARCHIVIO

Missiva trovata a Nizza: Isis colpirà l'Italia. Controlli a Ventimiglia

IMPERIA. 16 GEN. "Ora lo Stato islamico colpirà anche l'Italia". La presunta missiva dell'Isis sarebbe stata trovata la scorsa settimana in una cassetta delle lettere di Nizza. Il testo, scritto in lingua francese, avverte di un possibile attentato da parte di una cellula terroristica del Daesh, operativa in Costa Azzurra tra Grasse e Nizza.

Dopo l'attentato sul lungomare e in altre città europee, è sempre più alto l'allarme nel nostro Paese. In particolare tra la Liguria e la Francia, ai valichi di Ventimiglia. Sabato scorso la polizia era intervenuta in forze, anche con l'ausilio degli artificieri e dell'unità cinofila, per un allarme bomba alla stazione ferroviaria della città di confine. Il terzo in pochi giorni. Scritte in arabo, inoltre, erano state rinvenute, su un pezzo di carta lasciato accanto a un borsone sospetto, fatto brillare dagli artificieri venerdì scorso sopra la stazione ferroviaria di Principe a Genova.

La questura di Imperia ha ricevuto l'informativa da parte dell'Antiterrorismo francese e, insieme alla Prefettura, ha predisposto il rafforzamento dei controlli e delle squadre di pronto intervento.