ARCHIVIO

Maxi rissa con feriti a Quiliano al termine della partita

Brutto episodio a Quiliano al termine di una partita di calcio di Prima Categoria. Nel momento in cui l’arbitro ha fischiato il termine dell’incontro tra il Quiliano&Valleggia e la Dianese&Golfo, terminato con la vittoria del Quiliano nel minuto di recupero, è scoppiata una mega rissa che è stata interrotta solo con l’intervento dei carabinieri.

Quattro persone sono state trasportate all’ospedale San Paolo. Si tratta dell’allenatore del Quiliano, Enrico Ferraro, il massaggiatore, Federico Armellino, fratello di un giocatore.

All’ospedale sono finiti anche due giocatori della Dianese: Luca Arrigo e Matteo Calandrino.

I carabinieri hanno avviato le indagini del caso anche se sembra che il motivo scatenante della rissa sia da ricercare proprio nel gol fatto nel minuto di recupero, al 91’.

In serata, sulla propria pagina Facebook il Quiliano&Valleggia scriveva: “L'epilogo della partita odierna è stato qualcosa che, su un campo di calcio, come in qualsiasi altro contesto, non dovrebbe mai verificarsi, soprattutto davanti a dei bambini.

Ci dispiace molto, per quanto ci riguarda chiediamo scusa ai presenti per quanto successo e facciamo i nostri auguri di pronta guarigione alle persone che hanno avuto la peggio durante questi avvenimenti.

La prestazione di oggi, la vittoria, i tre punti e l'aver chiuso l'anno nel migliore dei modi, passano in secondo piano purtroppo.

Arrivederci al prossimo anno”.