ARCHIVIO

MAROCCHINO PESTATO A SANGUE A CICAGNA. IL SINDACO: "CONDANNO IL GESTO, MA SONO SOLIDALE CON I TRE"

[caption id="attachment_59941" align="alignleft" width="341"] Il Sindaco di Cicagna Roberto Bacigalupo[/caption]

GENOVA. 23 AGO. Il sindaco di Cicagna, Roberto Bacigalupo, a proposito dell'episodio che ha visto tre uomini pestare a sangue un marocchino per aver rubato, condanna il gesto e la "giustizia del fai da te" però oltre a far presente come la giustizia non stia funzionando, giustifica, almeno in parte il gesto dei tre: “Siamo solidali - dichiara il sindaco - perché si tratta di padri di famiglia esasperati dai continui furti che si susseguono in Val Fontanabuona negli ultimi mesi”.

Nel frattempo i "tre padri di famiglia" hanno detto che "volevano dare una lezione al marocchino" dopo i ripetuti furti che sono avvenuti nella zona.

Diversi gli abitanti della Fontanabuona che vorrebbero istituire delle ronde nella zona.