ARCHIVIO

Malaria e migranti provenienti da Paesi a rischio, FI: vorrebbero farci credere che non portano malattie

IMPERIA. 6 SET. "Se non fosse per una bimba morta ci sarebbe da ridere nel vedere i giornalisti nostrani che le provano TUTTE piuttosto che dire che la malaria (che da noi è solo un lontano ricordo) è frutto dell'immigrazione. Ancora un po' e ci diranno che il Trentino è in Africa (un po' come quando provano a smentire i numeri degli stupri e dei crimini vari degli immigrati). Forse siccome a cancellare la malaria è stato Mussolini, vogliono reintrodurla per dimostrare il loro antifascismo".

E' il contenuto del post pubblicato ieri sera su Facebook dall'ex consigliere comunale e coordinatore giovanile imperiese di Forza Italia, Angelo Francesco Dulbecco, che ha ricevuto consensi, ma anche dure critiche, scatenando una bufera sui social network.

"C'è chi lucra sull'immigrazione - ha aggiunto oggi Dulbecco - come le cooperative che mangiano sulla pelle di questa gente, c'è chi vuole trasformare gli immigrati in un esercito di sfruttati,  c'è chi spera di regalare a tutti gli immigrati la cittadinanza italiana con la speranza di guadagnare un nuovo elettorato...

E poi ci siete voi, che vi trovate le strade piene di clandestini, che dovete competere contro chi accetta paghe da fame e vi beccate un mare di criminalità, malattie, degrado e la perdita della vostra identità.

Svegliatevi! Basta finto buonismo, non abbiate paura di dire a gran voce che non ne potete più! Vi daranno dei razzisti, ma i veri e soli razzisti sono loro".

https://www.facebook.com/dulbecco.francesco