ARCHIVIO

M5S: no a Esselunga, sì a Effecorta dei piccoli commercianti

[caption id="attachment_192122" align="alignleft" width="630"] Pronti a partire per Genova: polemiche in consiglio regionale per l'arrivo di Esselunga in città[/caption]

GENOVA. 22 GIU. “Dalla giunta Toti l’ennesimo regalo alla grande distribuzione organizzata che metterà in ginocchio negozi, quartieri, piccoli commercianti e imprese locali in Liguria”.

Il consigliere regionale M5S Marco De Ferrari oggi ha commentato così le novità in materia di grande distribuzione e centri commerciali, con cui Rixi e Toti ieri hanno dato il via libera alla libera concorrenza, spezzando il monopolio delle Coop in Liguria.

“Per poter favorire Esselunga, vero obiettivo del centrodestra – ha attaccato Marco De Ferrari – si è scelto di aprire la porta a una nuova ondata di ipermercati e centri commerciali che condannerà a morte la piccola distribuzione. L’unica via percorribile si chiama “Effecorta”, la filiera corta a chilometro zero, per rilanciare un commercio di prossimità che si traduce in occupazione sostenibile, riqualificazione dei quartieri, tutela della qualità dei prodotti, salute e diritti dei lavoratori.

Invece di continuare a spingere su un modello di sviluppo economico insostenibile e fallimentare, Toti e Rixi restituiscano fiato e ossigeno alle piccole e medie imprese, defiscalizzando e incentivando le startup virtuose. Mentre Toti si fa le leggi per fare regali alla lobby della grande distribuzione, il M5S nell’ultimo anno in Italia ha restituito 17 milioni di euro dai tagli ai propri stipendi, contribuendo a creare 2000 nuove imprese e 4500 posti di lavoro, molti dei quali proprio nel piccolo commercio”.