ARCHIVIO

Lutto nell'Arma genovese: non ce l'ha fatta il maresciallo Milli

[caption id="attachment_208954" align="alignleft" width="510"] Lutto nell'Arma genovese: non ce l'ha fatta il maresciallo Massimiliano Milli[/caption]

GENOVA. 10 LUG. Era sempre disponibile per aiutare gli altri. Un cuore grande e un sorriso verso i cittadini, ma anche fermezza contro i delinquenti. Una persona seria e perbene, che faceva il suo dovere ed era stimato da tutti.

Aveva 27 anni, prestava servizio alla stazione carabinieri di Serravalle Scrivia, ma era residente nel quartiere genovese di San Martino.

Il maresciallo Massimiliano Milli, figlio del colonnello Massimo Milli, per anni comandante della Vittorio Veneto a Sturla, non ce l'ha fatta. E' spirato nella notte all'ospedale.

Il giovane militare ieri mattina presto, era caduto da un muretto mentre stava facendo colazione al fresco, a base di focaccia, non lontano da casa sua. Improvvisamente, ha perso l'equilibrio a ha fatto un volo di quasi 8 metri. E' stato soccorso da una pattuglia della polizia, avvertita da un passante.

Un agente è riuscito a rianimarlo e poi i sanitari del 118 lo hanno trasportato al vicino nosocomio in codice rosso. E' stato intubato e quindi operato. Ha lottato tutto il giorno e la notte, ma il suo cuore grande ha cessato di battere poco prima dell'alba.