ARCHIVIO

Lucciola romena nega l'appuntamento, genovese uccide il suo cagnolino

[caption id="attachment_204124" align="alignleft" width="728"] Lucciola romena nega l'appuntamento a un genovese, che le uccide il cagnolino per vendetta[/caption]

GENOVA. 10 LUG. La frequentava da tempo, ma ultimamente qualcosa era andato storto e la donna l'altro giorno si è rifiutata di concedergli l'appuntamento per la solita ora di sesso.

Un genovese 50enne avrebbe insistito invano, si sarebbe arrabbiato per l'ennesimo rifiuto e ieri notte è entrato furtivamente in casa sua.

Oltre ad arraffare qualcosa, avrebbe preso pure il cagnolino della lucciola, gettandolo dal balcone per vendetta.

Lui si è difeso negando le accuse e spiegando che il piccolo animale lo aveva aggredito ed era volato giù da solo.

Un racconto che non ha convinto gli investigatori. Pertanto, i poliziotti lo hanno arrestato per furto, ma anche denunciato per l'uccisione dell'innocente cagnolino.

Gli agenti delle volanti sono tempestivamente intervenuti perché chiamati dai vicini di casa, i quali hanno sentito i guaiti dell'animale e visto tracce di sangue. L'animale ha fatto un volo di otto piani.