ARCHIVIO

Lite alle pompe funebri con l’ex moglie: intervengono i carabinieri

GENOVA. 2 FEB. I Carabinieri di via Manuzio, nel quartiere genovese di San Fruttuoso, hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e atti persecutori un 44 enne, gravato di pregiudizi di polizia, residente in via Donghi.

L’uomo, allo scopo di ottenere la liquidazione del Tfr come ex dipendente di un’agenzia funebre, nonché ex coniuge dell’attuale proprietaria, una donna ucraina di 39 anni, si era introdotto all’interno dell’ ufficio della donna distruggendo un computer ed un telefono cellulare.

La 39enne, oltre a chiamare i carabinieri, temendo per la propria incolumità, si è difesa usando uno spray urticante al peperoncino.

I carabinieri, giunti sul posto, hanno arrestato il 44enne.