ARCHIVIO

L'inferno sui monti di Vado Ligure

Vigili del fuoco e volontari in azione
SAVONA. 22 GEN. Incendio oggi pomeriggio sulle alture alle spalle del porto di Vado Ligure, a San Genesio. Le fiamme a causa del forte vento si sono estese anche nella zona di Bergeggi.

L’incendio si è avvicinato pericolosamente ad alcune abitazioni e all'Aurelia, sul mare. Una densa nuvola di fumo si è sprigionata sopra i terminal di Vado.

Sul posto sono giunte diverse squadre dei vigili del fuoco anche provenienti da Genova, i volontari della protezione civile e dell'anti incendio boschivo, polizia e carabinieri.

Un elicottero è intervenuto in soccorso di un ferito ed è ripartito in volo in direzione dell'ospedale.

Purtroppo attualmente è escluso l’intervento di canadair ed elicotteri per il buio ed il vento.

La situazione più critica è a San Genesio e Sant'Ermete, dove le fiamme sono arrivate vicine alle case. (nella foto di Ugo Ghione - Facebook: L'incendio sopra Vado Ligure).

AGGIORNAMENTI

Ore 21:00. Gli evacuati sono 20 in tutto, sono di Bergeggi e Vado Ligure: una famiglia con tre figli e altre tre persone in località Batteria, più dodici persone sulle alture di Porto Vado.

Le case sono state in parte raggiunte dalle fiamme e danneggiate. Il Comune si è subito attivato per cercare a tutti una sistemazione.

I sindaci di Vado e Bergeggi, coordinati dal Prefetto di Savona, si sono riuniti poco prima delle 21 e hanno deciso di monitorare l'incendio per tutta la notte. A Bergeggi è stato attivato il Coc, Centro operativo Comunale.

Situazione attuale ore 10:00 del 23/01/2017