ARCHIVIO

Le città che vogliono: Doria e Pisapia con Gad Lerner al Cap

GENOVA. 23 GEN. "Le città che vogliamo. Giovedì 26 gennaio alle ore 18 nella sala del Circolo dei lavoratori dell'Autorità Portuale (via Albertazzi), ne parlerò con Giuliano Pisapia, rispondendo alle domande che ci porrà Gad Lerner. Pensare alle città che vogliamo significa discutere della nostra società, di come affrontare le diseguaglianze crescenti e di come, rifiutando la logica dei muri e rifuggendo a ogni pulsione xenofoba, misurarsi col tema strutturale, e non emergenziale, dei flussi migratori".

Lo ha annunciato oggi, con un post su Facebook, il sindaco di Genova Marco Doria.

"Significa avere la capacità di creare sviluppo - ha aggiunto Doria - promuovendo occupazione e favorendo gli investimenti; immaginando dunque un futuro in cui i giovani non siano solo spinti a cercare fortuna altrove. E significa tutelare e mettere in sicurezza un territorio fragile e martoriato. Questi sono solo alcuni dei temi su cui ci confronteremo. Da persone che sono state e sono impegnate in complesse esperienze di governo di grandi città. Da persone di sinistra che non intendono rassegnarsi all'idea che alla sinistra debba essere riservato solo un ruolo di protesta e di opposizione. Credo che siano molte le persone che in un momento come questo, all'indomani del referendum e alla vigilia di elezioni amministrative e presto anche politiche, chiedono risposte che non possono essere semplici né scontate. L'incontro di giovedì è per questo una occasione di confronto e di impegno".