Home Sport Sport Genova

Lazio-Samp, Giampaolo: dobbiamo pensare a noi stessi

0
CONDIVIDI

La Lazio resta la peggiore avversaria possibile per la Sampdoria di Marco Giampaolo. Quattro confronti: quattro k.o. Una tendenza che il mister commenta così.

«Il risultato è esagerato. Abbiamo regalato due gol negli ultimi minuti. Però tra noi e loro ci sono differenze enormi: un altro motore, un’altra esperienza. Certo, avremmo potuto fare meno regali, perché in assoluto la prestazione c’è stata».

Corsa. Ora come ora, la classifica dice: ottavo posto, a meno tre dalla zona-Europa. «La Samp sta facendo un grande campionato – continua l’allenatore -, siamo ancora in gioco, vivi e pronti a dare battaglia. Abbiamo quattro partite, ne dobbiamo vincere due o tre. La corsa la dobbiamo fare su noi stessi. Oggi dà fastidio il punteggio, ma di qui alla fine ce la giocheremo».

Somme. Domenica si torna a Marassi, nel frattempo un altro viaggio a vuoto. «Abbiamo i punti che abbiamo meritato – spiega il tecnico -, con i nostri pregi e i nostri difetti. Potevamo fare di più o di meno, ma tra un mese tireremo le somme. Abbiamo vinto troppo in casa e troppo poco fuori, è su questo equilibrio che dobbiamo lavorare; ma non è ora il momento, ora bisogna solo fare il meglio possibile da qui alla fine».