ARCHIVIO

Lavoratori Grandi Stazioni ancora senza stipendio, la rabbia della Cgil

GENOVA. 20 OTT. Anche questo mese, i lavoratori impegnati nelle pulizie delle stazioni di Genova Brignole e Genova Piazza Principe dipendenti delle ditte di appalto non riceveranno lo stipendio.

“Si tratta di una situazione - spiega la Cgil - divenuta ormai insostenibile e la responsabilità è da imputarsi alla stazione appaltante, ossia Grandi Stazioni.

Grandi Stazioni non onora le fatture della Cimar e del Consorzio SNCF da questa primavera, tanto che il sindacato ha chiesto per l’ennesima volta l’intervento del Prefetto di Genova nella speranza che i dirigenti di Grandi Stazioni si degnino di presentarsi almeno alle convocazioni in Prefettura.

La causa di tale situazione è da ricercarsi nella esternalizzazione che FS ha portato avanti nel 2014 a seguito del DEF (Documento di Economia e Finanza) che vede la privatizzazione di una parte delle Ferrovie dello Stato.

Il risultato di queste iniziative, che come Organizzazione sindacale registriamo e contestiamo costantemente, è che si tratta di operazioni che raramente hanno effetti positivi, se non quelli di produrre gare al massimo ribasso, e che di solito hanno pesanti ricadute sui lavoratori che in questo caso specifico non ricevono nemmeno lo stipendio”.