ARCHIVIO

Lavagna, accoltella il cognato all'addome: arrestato 30enne campano

GENOVA. 19 GEN. I carabinieri di Lavagna, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sestri Levante, nella serata di ieri hanno arrestato un 30enne di origini campane.

Alla presenza della sorella e della figlia minore (12enne) di quest’ultima, il 30enne colpiva all’addome il cognato con un coltello da cucina della lunghezza di 22 cm, procurandogli lesioni gravissime, per poi allontanarsi frettolosamente.

Il ferito, trasportato in ospedale dalla moglie, veniva sottoposto a immediato intervento chirurgico e ricoverato con prognosi riservata.

L’immediato intervento dei Carabinieri, avvisati da parenti, consentiva di rintracciare il cognato presso propria abitazione. Accertamenti eseguiti anche con l’ausilio delle telecamere di sorveglianza, permettevano di rinvenire la lama del coltello nel veicolo della vittima e il manico, spezzatosi nell'alterco, poco distante dal luogo dell’aggressione, lungo i binari della ferrovia.

L’arrestato è stato rinchiuso a Marassi.