ARCHIVIO

La Liguria onora Fabrizio Quattrocchi: ora una sala, poi una piazza

GENOVA. 20 SET. Il consiglio regionale della Liguria oggi ha votato a maggioranza un ordine del giorno, presentato dalla Lega Nord Liguria, primo firmatario Stefania Pucciarelli, con il quale si impegna la giunta ad onorare la memoria di Fabrizio Quattrocchi organizzando delle manifestazioni e/o incontri specifici, al fine di rinnovare costantemente il suo ricordo e diffondere nella società, soprattutto tra le giovani generazioni, gli ideali di tolleranza e rispetto reciproco.

Hanno votato a favore “compatti e convintamente” i 16 consiglieri di  centrodestra. Due del M5S (Tosi e Melis) si sono astenuti e tutti gli altri, al momento del voto, sono usciti dall’aula.

“Domani – dice Stefania Pucciarelli - depositeremo una richiesta per l’immediata intitolazione di una sala nell’edificio della Regione Liguria all’eroe genovese Fabrizio Quattrocchi, premiato con la Medaglia d’Oro al Valor Civile dal presidente Ciampi.  Se i due consiglieri pentastellati che sono rimasti in aula sono da apprezzare, è una vergogna che tutti gli altri non abbiano neppure avuto il coraggio di metterci la faccia. Eppure si stava discutendo di un uomo che di fronte alla morte aveva avuto il coraggio di dire: Vi faccio vedere come muore un italiano”.

“Il modo in cui è morto questo eroe genovese, con la sua celebre frase – aggiunge il capogruppo Alessandro Piana – magari ha permesso di vivere agli altri 4 prigionieri dei terroristi  islamici. Questo non dovremmo dimenticarcelo mai. Oggi più che mai è un dovere onorare Fabrizio, intitolandogli non soltanto una sala in via Fieschi, ma anche e soprattutto una piazza o una strada nel capoluogo ligure”.

“Per il Pd e la sinistra – spiega Alessandro Puggioni – ci sono sempre stati morti di serie A e di serie B. E’ da 70 anni che la loro visione delle cose non cambia. Fabrizio era un eroe e non va dimenticato”.