ARCHIVIO

La genovese Pietro Romanengo acquisita da Agras Group

[caption id="attachment_195435" align="alignleft" width="300"] Pietro Romanengo acquisito dal gruppo Agras[/caption]

GENOVA. 22 MAR. Il gruppo Agras, ha recentemente acquisito, attraverso la sottoscrizione di un aumento di capitale riservato, il 70% delle quote della storica ditta dolciaria genovese Pietro Romanengo, specializzata nella produzione di confetti, cioccolato, frutta candita, caramelle e conserve di frutta e fiori.

L’obiettivo dell’acquisizione di Romanengo è quello di portare oltre i confini nazionali i suoi prodotti di altissima qualità, in maniera tale da valorizzare lo storico brand anche all’estero dove, ad oggi, è presente solo in alcuni paesi come il Giappone, nel quale da anni il marchio genovese è molto apprezzato dagli esigenti consumatori del Sol Levante.

La Confetteria Pietro Romanengo fu Stefano, nata a Genova nel 1780, con la sua storia ultracentenaria e i suoi prodotti di eccellenza fatti ancora oggi a mano come un tempo, ha da sempre rappresentato un enorme potenziale di valore inespresso che oggi, grazie all’acquisizione da parte del gruppo Agras, ha la possibilità di essere conosciuto, apprezzato e valorizzato in tutto il mondo.

“Crediamo - spiega Pietro Molteni, Amministratore Delegato del gruppo Agras - che, oggi più che mai, occorra investire nelle eccellenze alimentari italiane e Romanengo, con i suoi 235 anni di storia ininterrotta, ne è uno dei più alti rappresentanti”.

Grazie all’accordo con Langosteria 10, noto ristorante e bistrot milanese di cui il gruppo Agras è socio e fornitore strategico, i prodotti Romanengo hanno oggi un corner dedicato nel nuovo Langosteria Caffè Milano, da poco aperto presso lo store Excelsior, nella centralissima Galleria del Corso n°4, a Milano.