ARCHIVIO

Italia U21, domani l'esordio ad Euro'17 con la Danimarca

GENOVA 17 GIU.  E’ iniziato il conto alla rovescia per il debutto della Nazionale Under 21 nel Campionato Europeo. Domenica (ore 20.45, diretta su Rai 1 – Cracovia Stadium) gli Azzurrini affronteranno la Danimarca nel match d’esordio del torneo continentale, che prenderà ufficialmente il via oggi con le prime due gare del Gruppo A: alle 18 a Kielce i campioni in carica della Svezia affronteranno l’Inghilterra, mentre alle 20.45 a Lublino i padroni di casa della Polonia se la vedranno con la Slovacchia.

La squadra ha sostenuto ieri il primo allenamento in terra polacca e nel pomeriggio tornerà a preparare la sfida con la nazionale danese sul terreno di gioco dello stadio del Wisla Cracovia. L’obiettivo è cercare di non ripetere l’avvio ad handicap di due anni fa in Repubblica Ceca, quando la sconfitta all’esordio con i futuri campioni d’Europa della Svezia fu determinante per l’eliminazione degli Azzurrini nella fase a gironi.

Sa bene quanto sia importante partire con il piede giusto Roberto Gagliardini, intenzionato a concludere al meglio una stagione sin qui indimenticabile. Dopo il trasferimento all’Inter, in cui si è ritagliato subito un ruolo da titolare, l’ex centrocampista dell’Atalanta si è tolto la soddisfazione di esordire con la Nazionale Maggiore e, complice l’infortunio occorso a Marchisio, è stato convocato da Gian Piero Ventura anche in occasione dell’ultimo match con il Liechtenstein: “In 12 mesi la mia vita è cambiata tantissimo – conferma in conferenza stampa – è stato un anno speciale, di grande crescita. Ora voglio far bene qui in Polonia, ho recuperato le energie e mi sento pronto per domenica. Cercheremo di andare in campo con la serenità giusta e pensando anche a divertirci, chiaramente senza dimenticare che l’obiettivo principale resta la vittoria”.

Le aspettative sono alte, ma Gagliardini ha dimostrato in questi mesi di sapersi prendere le sue responsabilità: “Si avverte la pressione intorno a noi, ma siamo in grado di gestirla. Siamo convinti che possiamo fare un grande torneo, abbiamo lavorato tanto e le sensazioni sono buone. Sappiamo di essere un bel gruppo, vogliamo arrivare sino in fondo e magari alzare la Coppa”. Consapevole del valore dei suoi ragazzi, Luigi Di Biagio ha ribadito in diverse occasioni che a fare la differenza, più delle doti tecniche, saranno la mentalità e l’atteggiamento della squadra in campo: “Il mister – sottolinea il centrocampista azzurro – ha tanto carisma e sa preparare molto bene la gara. Riserva grande attenzione agli avversari, ci fa vedere molti video e riesce a trasmetterci la sua grinta”.

L’elenco dei 23 convocati per il Campionato Europeo UEFA

Portieri: 17 Alessio Cragno (Benevento); 1 Gianluigi Donnarumma (Milan); 19 Simone Scuffet (Udinese);
Difensori: 3 Antonio Barreca (Torino); 14 Davide Biraschi (Genoa); 2 Davide Calabria (Milan); 13 Mattia Caldara (Atalanta); 12 Andrea Conti (Atalanta); 22 Alex Ferrari (Verona); 23 Giuseppe Pezzella (Palermo); 4 Daniele Rugani (Juventus);
Centrocampisti: 15 Marco Benassi (Torino); 5 Danilo Cataldi (Genoa); 18 Roberto Gagliardini (Inter); 8 Alberto Grassi (Atalanta); 21 Manuel Locatelli (Milan); 6 Lorenzo Pellegrini (Sassuolo);
Attaccanti: 7 Domenico Berardi (Sassuolo); 10 Federico Bernardeschi (Fiorentina); 9 Alberto Cerri (Pescara); 20 Federico Chiesa (Fiorentina);16 Luca Garritano (Cesena); 11 Andrea Petagna (Atalanta).