Home Sport Sport Italia

Italia-Olanda, numerose iniziative collaterali a Torino

0
CONDIVIDI
Calcio

In vista della gara amichevole Italia-Olanda in programma lunedì 4 giugno allo Juventus Stadium di Torino, la FIGC ha organizzato alcune iniziative promozionali per celebrare I 120 anni della Federazione nell’ambito del programma “Torino Città Azzurra”, realizzato in collaborazione con il Comune di Torino.

Una di queste riguarda la Fondazione Insieme Contro il Cancro con la quale la FIGC ha realizzato una partnership nell’iniziativa “I Palloni della Salute”. In occasione della gara sanno presenti allo stadio gli stand della Fondazione dove sarà possibile ottenere un “pallone della salute”, edizione speciale con logo FIGC 120, PUMA e Fondazione Insieme Contro il Cancro a fronte di una donazione il cui ricavato sarà devoluto ai progetti sostenuti dalla Fondazione.

Inoltre la FIGC ha organizzato anche la presentazione del volume celebrativo sui 120 anni della Federazione, edito da Giunti e curato da Alessandra Giardini e Giorgio Burreddu. Si tratta di un evento non convenzionale, perché il libro verrà svelato durante un incontro riservato ad alcuni ospiti e ai rappresentanti dei media qualche ora prima del fischio d’inizio di Italia-Olanda presso la Sala Boniperti dello Juventus Stadium all’interno di un convegno dal titolo ‘Dove tutto ebbe inizio’. Perché proprio a Torino il 26 marzo del 1898 è stata costituita la Federcalcio e, sempre a Torino, il 9 maggio dello stesso anno è stato assegnato il primo scudetto della storia del calcio italiano. L’iniziativa sarà presentata da Cristina Chiabotto e vedrà la presenza di giornalisti e protagonisti del mondo del calcio che ripercorreranno, attraverso una serie di interventi, i 120 anni di storia della Federazione.

FONDAZIONE PIEMONTESE SUL CANCRO
Per il quinto anno consecutivo, la FIGC rinnova il suo sostegno alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro sostenendo le attività di raccolta fondi attraverso la donazione di 20 esperienze VIP con walkabout allo stadio e accesso alla gara che saranno messe all’asta tramite piattaforma online Charity Stars. La FIGC sosterrà inoltre la Fondazione attraverso la donazione di materiale autografato dai giocatori della Nazionale il cui ricavato sarà devoluto ai progetti di ricerca e assistenza oncologica promossi dalla Fondazione.