Home Cronaca Cronaca Genova

Iren-Amiu, decisione rimandata di una settimana, lavoratori furiosi

0
CONDIVIDI

GENOVA. 31 GEN. Finisce con il rinvio di una settimana l’approvazione o la censura della delibera riguardo la possibile aggregazione Iren-Amiu, che vedrebbe la privatizzazione dell’azienda dei rifiuti, con una sospensiva votata a maggioranza.

Fuori dal palazzo l’assedio dei dipendenti Amiu e commercianti infuriati contro Doria e la sua giunta.

L’entrata di Palazzo Tursi è stata blindata, circondata da transenne e presidiata da carabinieri e polizia.

Lavoratori e commercianti con fumogeni, cori e insulti al sindaco. Poi una delegazione di una cinquantina di persone è stata autorizzata a salire nella sala del consiglio comunale.

Dopo qualche minuto viene depositata una richiesta di sospensiva, a firma da Malatesta, Villa, Bruno e Movimento 5 Stelle.

L’assemblea approva con una larga maggioranza: 30 sì e 6 astenuti (Lista Musso e Percorso Comune).

I lavoratori al grido di “vergogna, vergogna” si sono dati appuntamento per martedì prossimo.