ARCHIVIO

Iplom, Lauro attacca Doria: "Non fa e agisce come un quaquaraquà"

[caption id="attachment_192647" align="alignleft" width="920"] Lilli Lauro, fedelissima di Toti e dell'ex governatore Biasotti, attacca Marco Doria: non fa e agisce come un quaquaraqua[/caption]

GENOVA. 19 APR. "E' inutile girarci intorno. La massima autorità sanitaria locale è il sindaco. Dopo il disastro ecologico nel Polcevera e le proteste dei genovesi, è il primo cittadino che deve chiedere alla Regione di attivare tutte le procedure per la relativa tutela sanitaria e ambientale. Invece, per ora Marco Doria non ha nessuna intenzione di assumersi tali responsabilità. Inoltre, dalla conferenza capigruppo è uscito fuori che ieri sarebbe andato a fare il sopralluogo in Val Polcevera solo come privato cittadino. Roba da matti. Marco Doria non fa e per me agisce come un quaquaraquà. La Regione invece ha effettuato ufficialmente il sopralluogo con Toti, gli assessori e i tecnici ed è pronta ad attivare tutte le procedure a salvaguardia dei cittadini. Quello che è successo è la punta dell'iceberg, Doria e il Pd non hanno mai fatto nulla per tutelare il territorio e i suoi abitanti".

Il capogruppo FI in Comune e consigliere regionale Lilli Lauro stamane, a margine dell'assemblea riunita in via Fieschi, ha attaccato duramente il sindaco Doria.

Intanto, proseguono le operazioni di contenimento dei 600mila litri di petrolio nigeriano, che si sono riversati dalla tubatura della Iplom nel Polcevera, scoppiata domenica sera.