ARCHIVIO

Integrazione e sicurezza: visite ai musei gratis per immigrati

[caption id="attachment_163938" align="alignleft" width="431"] L'assessore comunale Emanuela Fracassi: visite gratis e guidate per i richiedenti asilo, non importa se veri profughi o furbetti del permesso di soggiorno[/caption]

GENOVA. 1 FEB. Ideona della giunta Doria per l'integrazione e la sicurezza in città. Gli immigrati richiedenti asilo, mantenuti a Genova, possono usufruire di visite guidate e gratuite nei nostri musei "perché si rendano conto della nostra cultura e riescano così ad integrarsi più facilmente nella nosstra società".

Lo ha affermato oggi l'assessore comunale Emanuela Fracassi, difendendo a spada tratta questo tipo di iniziative e ribadendo che Tursi non ha intenzione di respingere immigrati e fare rimpatri, come ha previsto la Svezia.

Accoglienza a tutti i costi non solo per i veri profughi di guerra, ma anche per tutti gli altri richiedenti asilo, ossia i furbetti e potenziali malviventi che dopo la visita ai musei saranno perfettamente integrati. Anche per andare a delinquere senza rischiare granché.