ARCHIVIO

INDAGINI SPESE CONSIGLIO REGIONALE ESTESE AD ALTRI GRUPPI A LIVELLO "PREVENTIVO"

GENOVA. 6 NOV. Com'era facile immaginarsi, prosegue l’inchiesta della procura di Genova sulle spese del consiglio regionale.

Il pm Pinto ha chiesto l’acquisizione dei conti di cinque partiti (Pd, Pdl, Lega Nord, Lista Biasotti e Noi con Burlando) relativamente al periodo che va dal 2010 al 2012 con la finalità di invididuare chi e in che quantità ha prelevato del denaro contante dai partiti del consiglio regionale.

Si tratta, secondo la procura, di un provvedimento di natura “preventiva” e, per il momento non si ritiene vi siano prove di un comportamento simile a quello che ha portato alle dimissioni del presidente del Consiglio Rosario Monteleone.