ARCHIVIO

Il tuo bimbo è super intelligente? Scuola a Pavia, non Genova

GENOVA. 7 GEN. A Genova c'è poco o nulla. A Pavia, invece, c'è la scuola per i bimbi super intelligenti. Nata senza contributi statali (ovvio) per "dare la caccia" a piccoli hacker, geni e scienziati del futuro. Il laboratorio scolastico che scova i "bambini plusdotati" e li salva dal bullismo dei compagni della scuola tradizionale, si chiama LabTalento, ha avuto un grande successo tra i genitori ed è stato istituito in collaborazione con l'Università di Pavia (link: http://labtalento.unipv.it/).

Di questo e di altro se ne parlerà venerdì 13 gennaio nella sala del Circolo Bocciofila Lido di via Gobetti in Albaro, durante una conferenza organizzata dall'associazione culturale GenovaCresce. L'appuntamento è alle 18 con Federica Mormando, autrice del libro guida "I bambini ad altissimo potenziale intellettivo". Introduce il presidente Claudio Eva, relatori Paolo Bianchi e Clara Stoppino, modera il giornalista Alberto Rosselli.

"Si tratta - spiega Rosselli - di un incontro su una delle tematiche più interessanti, ma meno conosciute inerenti il mondo infantile e adolescenziale, e cioè il fenomeno dei ‘bambini ad alto potenziale intellettivo’, quei giovani cerebralmente iperdotati che molto spesso non riescono ad essere compresi – a causa di comportamenti e patologie difficili da decifrare - finendo per essere definiti bambini ‘anormali’ e curati con terapie errate: il tutto con gravi ripercussioni sugli stessi e con disagi sia a livello famigliare che scolastico.

Ad illustrare il tema, tre ospiti milanesi di riguardo: la Prof.ssa Federica Mormando (massima studiosa di ‘intelligenza precoce’), la Prof.ssa Clara Stoppino e il Prof. Paolo Bianchi. La Mormando, affiancata dai i suoi Collaboratori Paolo Bianchi e Clara Stoppino, presenterà i risultati dell’ultima ricerca riguardo ad ansia depressione ed altre caratteristiche nei bambini ad alto potenziale intellettivo, e spiegherà come riconoscerli e come concretizzare una didattica e un comportamento adeguati.

Nel corso dell’evento, verrà anche presentato l’ultimo libro della Prof.ssa Mormando (‘I bambini ad altissimo potenziale intellettivo – Guida per insegnati e genitori’, Edizioni Erickson). Ricordiamo che, allo stato attuale, il 3% della popolazione è rappresentato da bambini con potenzialità intellettive fuori della norma, ma non riconosciuti come tali: precocissimi nella lettura (due-tre anni), empatici e ipersensibili, essi sono in grado di elaborare prima e più rapidamente degli altri anche temi complessi come il significato della vita e della morte; dei concetti di giustizia e ingiustizia. Purtroppo, al momento dell'ingresso a scuola il loro ‘talento’ tende a diventare un problema: le attitudini esuberanti vengono, infatti, inscatolate nel rigido ‘sistema-classe’ che, il più delle volte, interpreta in maniera egualitaria le pari opportunità, anziché adeguare l'offerta didattica a ciascuno. Infastiditi dalla noia per ritmi di apprendimento omogeneizzati e insufficienti alle loro capacità, essi iniziano a distrarsi o, peggio, a disturbare, venendo bollati come elementi iperattivi o disadattati, negando loro di crescere e di sviluppare le loro eccellenze.

L’appuntamento del 13 Gennaio (l’unico fino ad oggi mai organizzato nel capoluogo ligure) rappresenta, dunque, un occasione da non perdere, non soltanto per le tematiche scientifiche che verranno illustrate dai massimi esperti del comparto, ma anche per l’alta valenza morale ed etica insita nell’iniziativa stessa".