ARCHIVIO

IL IV NOVEMBRE A LOANO

merosi sono stati i Loanesi (e non solo) che hanno preso parte alle celebrazioni dimostrando ancora una volta che la Città di Loano, nonostante siano passati quasi 90 anni, piange e commemora i propri caduti e festeggia il sacrificio di molti Italiani. Quest'anno le celebrazioni hanno avuto un carattere ancora più solenne con la dedicazione dei giardini antistanti Piazza Mazzini agli "Eroi Loanesi dell’aeronautica" e l'inaugurazione di un monumento in memoria dei quattro aeronauti Loanesi che hanno perso la vita nel corso della guerra (Silvio Panizza, Luciano Perdoni, Alfredo Sclavo e Giovanni Panizza). All'evento hanno partecipato i rappresentanti della Polizia Municipale, della Stradale, dell'Arma dei Carabinieri, dell'Esercito, della Marina, della Guardia di Finanza, dell’Aeronautica, della Polizia di Stato, degli Alpini, dei Bersaglieri e dei Partigiani. Sono intervenuti anche il Prefetto di Savona dott.ssa Freudiani, il Colonnello dei Carabinieri Garau, il Colonnello della Finanza Visintin e il Colonnello della Stradale Marchese. In rappresentanza dell’Amministrazione Comunale sono intervenuti il Sindaco Angelo Vaccarezza, gli Assessori Nicoletta Marconi, Giacomo Piccinini e Luigi Pignocca e i Consiglieri Umberta Bolognesi e Saverio Mangiola. Le cerimonie hanno coinvolto tutti i monumenti loanesi dedicata ai caduti a cui sono stati attribuiti i rispettivi onori: da quelli sul lungomare a quello in Frazione Verzi. Si è trattato senza dubbio di una giornata carica di ricordi e tradizioni. Appassionante è stato l’intervento del Sindaco Angelo Vaccarezza a cui mi associo nel sperare che il IV Novembre sia presto dichiarato Festa Nazionale". Marco Ghisolfo, Membro Direttivo Forza Italia Loano, Commissario Forza Italia Giovani Loano.