ARCHIVIO

IL CARLO FELICE SI PREPARA PER IL RITORNO DEL BALLETTO SUL GHIACCIO

GENOVA. 17 GIU. Il Carlo Felice prepara per la terza volta il suo palcoscenico alla pista sul ghiaccio per il Balletto di San Pietroburgo che, dopo il successo delle scorse edizioni, arriva nuovamente a Genova con La bella addormentata concludendo così la trilogia ?ajkovskijana danzata sul ghiaccio che ha preso il via due anni fa con Il lago dei cigni ed è proseguita l’anno scorso con Schiaccianoci.

La compagnia di danzatori - pattinatori fu fondata nel 1967 da Konstantin Boyarski ed i loro spettacoli non sono un classico “show on ice”, né un’esibizione sportiva di pattinaggio sul ghiaccio, ma un vero e proprio balletto classico danzato interamente sui pattini e sul ghiaccio. Il che vale, nel caso del Balletto Statale sul Ghiaccio di San Pietroburgo, per tutti i grandi balletti di repertorio ripensati per i pattini e per un pavimento realizzato con una speciale tecnologia di produzione della pista gelata, assolutamente collaudata per inserirsi nelle strutture dei palcoscenici teatrali ( come da foto) , dove da sempre il balletto nasce e vive.

Un caso unico al mondo che ha riscosso grande successo in tutto il mondo conquistando anche noi genovesi.

Il riadattamento coreografico è affidato a Konstantin Rassadin, mentre a dirigere la nostra orchestra sarà il maestro Arkady Shteynlucht.

Lo spettacolo sarà in scena domani 18 giugno (ore 20.30), e a seguire il 19 giugno (ore 15.30 e 20.30), il 20 giugno (doppio spettacolo ore 15.30 e 20.30) e il 21 giugno (ore 15.30). (nelle foto: un momento del Balletto di San Pietroburgo e la preparazione del Carlo Felice).

FRANCESCA CAMPONERO

[gallery link="file" ids="163961,163962,163960,163959"]