ARCHIVIO

IERI SERA CORTEO RICORDA GLI EBREI GENOVESI DEPORTATI

GENOVA. 4 NOV. Quella che è avvenuta ieri è stata un amarcia silenziosa composta da oltre mille persone partita dalla sinagoga e arrivata al Carlo Felice per ricordare i settant'anni dalla deportazione di oltre 260 ebrei genovesi.

Il corteo era aperto dallo striscione con scritto "Senza memoria non c'è futuro". Alla manifestazione hanno partecipato anche il sindaco Doria, l'assessore regionale Pippo Rossetti.