Home Cultura Cultura Savona

I nomi dei primi vincitori al Concorso Pianistico di Albenga

Ad Albenga grande successo per il Concorso Pianistico che vede impegnati più di 150 concorrenti di tutte le età provenienti da tutta Italia ed anche dall'estero. I primi responsi nella categorie pulcini, composizione e giovani.

0
CONDIVIDI
Un momento delle esibizioni

SAVONA – Primi responsi al Concorso Pianistico Città di Albenga che sta ottenendo un grande successo di pubblico e dalla critica.

La manifestazione, che è giunta alla 32esima edizione, ha visto il successo tra i pulcini, della piccola Serena Xu, di appena 6 anni, che ha ottenuto il Primo premio e la vittoria di Arianna Salvalaggio, che con il punteggio di 100, si è diplomata prima assoluta.

Questi invece i nomi dei qualificati alla prova finale della massima categoria del concorso, quella di Eccellenza: Matteo Bevilacqua, Alessio Ciprietti, Riccardo Martinelli, Maria Ponomarviva, Umberto Ruboni, Filippo Tenisci, Giulia Toniolo, Yuya Tonouchi, Leonardo Verona e Ai Watanabe.

“Siamo molto soddisfatti – spiega Isabella Vasile direttore artistico del concorso- del livello dei partecipanti di quest’anno. Ad ogni nuova edizione dell’ evento rimaniamo sempre più stupiti nel vedere questi talenti esibirsi con entusiasmo ed emozione”.

Tante le emozioni per i partecipanti, i loro maestri e le famiglie che li hanno accompagnati, insieme a parenti ed amici che, insieme ad appassionati e turisti, hanno affollato in questi giorni tutte le sale di audizione del concorso. Grandi emozioni percepibili anche soltanto transitando nei pressi dell’Auditorium San Carlo dove i alternano le esibizioni dei vari pianisti.

Questi invece i risultati dei concorsi di composizione.
Categoria Composizione Open: 1) Raffaele Totaro, 95,5 (Primo premio); 2) Enrico Porcarelli, 92,5, (secondo premio); 3) Paolo Geminiani, 92 (secondo premio).

Categoria Composizione Giovani: 1) Gabriel Abedi, 95,25 (primo premio); 2) Rita Agostino, 91,5 (secondo premio); 3) Gabriel Abedi, 86, 7 (terzo premio).
CLAUDIO ALMANZI