ARCHIVIO

GLI INTERVENTI DEL COMUNE DI GENOVA PER EDILIZIA SCOLASTICA

GENOVA. 25 AGO. Nel segnalare come il patrimonio comunale relativo all’edilizia scolastica (circa 200 scuole) sia costituito per quasi un terzo da edifici precedenti il 1900 e quindi problematici dal punto di vista della gestione e della manutenzione, l’assessorato a Scuola, Sport e Politiche Giovanili, informa che è costante il monitoraggio degli stessi (la sicurezza di studenti e degli operatori scolastici è al primo posto) e che gli interventi, nei limiti del bilancio, rispondono puntualmente alle criticità.

Per quanto concerne le ultime problematiche:

Villa Sciallero (Sestri): i problemi sono stati risolti creando il minimo disagio possibile alle famiglie e la struttura è tornata pienamente fruibile;

Edificio Scolastico di via Casotti (Nervi): grazie alla collaborazione del Municipio Levante, dei Dirigenti della Scuola Durazzo e del Liceo M. L. King, nell’incontro odierno in Assessorato, presenti i dirigenti comunali dei settori coinvolti, si è stabilito il seguente calendario di interventi:

• rifacimento della controsoffittatura al 4° piano a partire da fine agosto fino a fine ottobre 2012 (spostamento di 3 classi della Scuola Durazzo al 2° piano);
• scala antincendio: il progetto già approvato, dopo alcune modifiche, sarà inoltrato alla Soprintendenza per un’ulteriore verifica. Si prevede l’inizio dei lavori a fine dicembre 2012;
• la sostituzione dei serramenti è subordinata a una gara per l’acquisto di materiale relativo a più scuole e si prevede di arrivare alla prossima primavera;

Aule per Istituto Marsano: i tecnici e dirigenti di Provincia e Comune hanno effettuato con l’assessore Pino Boero un sopralluogo presso l’edificio scolastico di San Gottardo (via De Vincenzi) che, oltre ad ospitare una scuola dell’infanzia, una scuola primaria e una scuola secondaria di primo grado, ospita già alcune classi dell’Istituto Marsano; sono possibili, anche se non di facilissima realizzazione, alcune soluzioni tecniche che consentirebbero di aumentare il numero di aule a disposizione del Marsano stesso, ma si attende la nomina dei due dirigenti scolastici interessati per poter procedere.