ARCHIVIO

Giudice gli toglie il figlio, papà minaccia di buttarsi dal campanile

[caption id="attachment_203659" align="alignleft" width="640"] Molti papà nel mirino di alcuni giudici finiscono male[/caption]

GENOVA. 25 AGO. Il giudice gli toglie la potestà del figlio perché era stato accusato di violenza sessuale in danno di una minorenne, anche se lui aveva sempre respinto le "infamanti accuse".

Oggi pomeriggio non ce l'ha fatta più a stare lontano dal suo bimbo e il papà ha minacciato di buttarsi giù dalle impalcature del campanile di una chiesa a Voltri: "Non è vero quello che dicono. Sono stato accusato ingiustamente, ma i giudici non mi ascoltano".

Il disperato papà si è arrampicato fino all'altezza di venti metri, ma per fortuna è stato soccorso e salvato dai vigili del fuoco e dai poliziotti.

L'uomo è stato trasferito in ospedale dai volontari del 118 in forte stato di agitazione.